Calcio Serie A, Benevento da guinness dei primati in negativo

Chi ha scommesso sulla vittoria della Juventus, in casa contro il Benevento nel 12esimo turno di andata del campionato di calcio 2017-2018 di Serie A, non ha sbagliato così come da pronostico, ma di certo per i bianconeri è stata una vittoria con il brivido. Il segno 1 con gli operatori di scommesse, magari tra quelli che sono recensiti su topbookmaker.net, si è infatti materializzato solo dopo un’ora di gioco in quanto il Benevento, passato in vantaggio con un gol su punizione di Ciciretti, ha tenuto testa ai bianconeri in maniera più che dignitosa.

Gonzalo Higuain prima, e Cuadrado poi hanno portato il risultato, per il 2 a 1 finale, a favore della Juventus al cospetto di un Benevento che così entra sostanzialmente nei guinness dei primati in negativo con zero punti in classifica e con dodici sconfitte in altrettante partite. Con soli 5 gol fatti, e ben 31 subiti, il Benevento deve darsi una mossa nell’iniziare a conquistare i primi punti, magari nel match in casa contro il Sassuolo del prossimo 19 novembre, ovverosia dopo la sosta durante la quale, nel doppio match contro la Svezia, l’Italia di Ventura si giocherà un posto per i prossimi Mondiali in Russia.

Nonostante le dodici sconfitte di fila, le squadre di bassa classifica a loro volta hanno fatto così pochi punti che la squadra allenata dal mister De Zerbi, arrivato al posto di Marco Baroni, sollevato dall’incarico, clamorosamente è ancora in piena corsa per la salvezza specie se contro il Sassuolo di Bucchi arriveranno i primi punti, possibilmente i primi tre. Nel frattempo, come sopra accennato, le dodici sconfitte hanno inserito il Benevento nel libro nero dei record negativi visto che per trovare una squadra europea con lo stesso score bisogna risalire agli anni Trenta con il Manchester United.
Indipendentemente dai risultati sul campo, merita di essere segnalato l’atteggiamento positivo dei tifosi del Benevento che stanno vivendo l’esperienza in Serie A, la prima della storia per il club, senza mai far mancare il loro supporto ed il loro calore nonostante di questo passo sia altissimo il rischio di tornare tra i cadetti già dalla prossima stagione. Basti pensare che, nell’ultimo match in trasferta all’Allianz Stadium contro la Juventus, sugli spalti c’erano quasi duemila tifosi del Benevento che per un’ora, come Davide contro Golia, hanno accarezzato un sogno proibito, quello di battere la Vecchia Signora.