Come funziona il kit powerline?

Quante volte vi è capitato di essere in camera da letto a vedere la vostra serie preferita sul letto e all’improvviso addio connessione? Ecco, il kit powerline serve ad evitare che questo accada. Sostanzialmente si tratta di una coppia di adattatori che posizionati in due punti diversi di una casa o un ufficio, insomma un edificio in generale, garantiscono di estendere la connessione Internet a tutte le aree, anche quelle che di solito restano escluse (la tua cameretta, appunto!). Informazioni dettagliare puoi trovarle su http://routerwifimp.it/powerline-i-migliori-modelli/

Come funziona?

Non avete dimestichezza con tutto ciò che riguarda la tecnologia? Tranquilli non si tratta di niente di complicato. Più precisamente questo kit si compone, come abbiamo precedentemente anticipato, di due adattatori. A che servono? A “trasportare” la connessione Internet nelle diverse zone di interesse di un edificio. Dunque uno dei due adattatori viene posizionato nella stanza in cui si trova il router e connesso a quest’ultimo tramite un cavo Ethernet. L’altro, invece, verrà posizionato nelle aree dell’edificio in cui si desidera avere una copertura di rete. Due precisazioni. La prima è che gli adattatori di solito vengono venduti in coppia ma è possibile acquistare anche altri elementi rispetto ai principali, cosi detti figli, in base al segnale e alla copertura che si desidera ricevere. La seconda riguarda il kit powerline con supporto wireless, ovvero adattatori che funzionano senza il bisogno di un cavo Ethernet, che sono generalmente consigliati laddove non ci siano troppi dispositivi da connettere.

Vantaggi del powerline

I vantaggi principali del kit powerline sono riscontrabili chiaramente dai paragrafi precedenti, riassumendoli:
– Semplice da utilizzare;
– Non bisogna modificare impianti, bucare muri;
– Consumano pochissimo;
– Riduce l’emissione di radiazioni;
– Non incide sul funzionamento degli altri dispositivi elettrici;

Svantaggi

Purtroppo questo genere di tecnologia ha delle pecche che ad oggi ne impediscono la totale diffusione:
– L’impianto elettrico dell’edificio non deve essere troppo datato, non è detto che un cavo di vent’anni fa non possa funzionare, ma non ci sono garanzie che ciò accada;
– Il rischio di interferenze con altre apparecchiature che impedisce il pieno funzionamento;
– Sono piuttosto ingombranti;
– Devono essere per forza attaccati direttamente alla presa (non possono essere utilizzate ciabatte);
– I prezzi sono relativamente superiori a quelli di altri ripetitori wireless presenti oggi sul mercato.

Conclusione

Certo, abbiamo potuto appurare che il kit powerline non è esente da difetti. Ma per chi desidera creare una vera e propria rete LAN senza bisogno di stravolgere la sua casa o il suo ufficio, il kit powerline è la soluzione perfetta. Attraverso pochi e semplicissimi gesti si potrà dar vita ad una rete casalinga in grado di assicurare la perfetta copertura di rete anche nei punti più distanti dal router centrale senza la necessità di un nuovo impianto o un solo buco al tuo muro. Visto? Nemmeno tu immaginavi fosse così semplice!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *