Gummi-gutta: rimedio naturale efficace o bufala?

La gummi-gutta è una pianta tropicale che produce dei frutti a forma di zucca, di dimensioni simili ad un limone, dalla cui buccia viene estratta una sostanza naturale che caratterizza la composizione di quello che, attualmente, è l’integratore alimentare più apprezzato per la perdita di peso. Sto parlando, ovviamente, della Garcinia Cambogia, che avrai certamente sentito nominare già molte volte.

La popolarità di questo prodotto deriva da un programma televisivo americano, realizzato e condotto dal famosissimo Dottor Oz. La suddetta sostanza naturale è, nello specifico, l’acido idrossicitrico (HCA), l’inibitore della fame per eccellenza, grazie alle sue incredibili proprietà.

Storia dell’HCA dal 1960 ad oggi

La buccia del tamarindo Malabar, frutto della gummi-gutta, è stata utilizzata per secoli e secoli, in tutto il Sud-Est asiatico, come condimento culinario, essendo molto simile al limone. Nel 1960 fu poi scoperto da alcuni scienziati che la suddetta buccia conteneva acido idrossicitrico in grandi quantità e pertanto il suo estratto iniziò ad essere utilizzato anche ad altri scopi, soprattutto nell’ambito della medicina.

Il nuovo uso del frutto deriva dalle proprietà dell’HCA, benefiche per l’organismo in diverse direzioni. Innanzitutto, l’HCA è un gastroprotettore e aiuta l’apparato digerente a funzionare correttamente. Ma la vera qualità dell’acido idrossicitrico è quella di riuscire ad inibire la citrato liasi, ovvero l’enzima che trasforma il cibo in grassi. Nel corso degli anni, dopo una serie di ricerche scientifiche, è stato scoperto che l’HCA riduce anche l’appetito, migliora l’umore e abbassa i livelli di trigliceridi e colesterolo.

Oggi, la gummi-gutta viene venduta come integratore alimentare e, grazie al Dottor Oz, tutto il mondo ne conosce i benefici. Che si è già sottoposto al trattamento con questo prodotto, ha testimoniato l’efficacia della sostanza nel 90% dei casi. E’ bene però precisare che l’assunzione di integratori non sostituisce una dieta corretta. In sostanza, con una buona alimentazione, la garcinia può far funzionare nel migliore dei modi il tuo organismo.

Come si assume la gummi-gutta? Ci sono controindicazioni?

L’HCA si assume, se per scopi dietetici, in una quantità pari a circa 1500 mg al giorno. La dose minima consigliata per ottenere qualsiasi risultato è di 500 mg, mentre la massima è di 3000 mg. Ad ogni modo, molto dipende dal peso corporeo all’inizio del trattamento e alle condizioni di salute generali della persone.

Essendo un prodotto naturale, la gummi- gutta non dovrebbe comportare alcun effetto collaterale, anche se in gravidanza o in presenza di patologie come il diabete o l’Alzheimer se ne sconsiglia l’utilizzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *