Sognare tartarughe

Fin dall’antichità l’uomo tende ad associare ciascun esponente del regno animale vizi e virtù antropomorfiche, ma pochi sono capaci di concentrare un moltitudine di simboli e significati come la tartaruga. Ecco cosa significa sognare tartarughe.

Cosa significa sognare la tartaruga

La tartaruga con il suo comportamento, la sua struttura fisica e la sua calma indecifrata, è considerata da varie civiltà antiche come un animale di tipo cosmogonico, in riferimento al lento ed inesorabile cambiamento delle cose terrene, che, con gran calma tendono a sopravanzare nel relativo progressivo cambiamento.

E’ considerata un’anziana nutrice richiamante in modo esplicito gli elementi terra ed aria, andando a sottolineare il suo indissolubile legame con le entità che vanno a governare e sostenere il globo nella sua interezza. Elementi, quali forza, robustezza, pazienza e saggezza emanate sono tutti perni stessi di ogni singola interpretazione onirica che si riferita a tale animale quale eccentrico protagonista.

Secondo la cosmogonia Maya, l’universo avrebbe una struttura secondo ben tre differenti livelli, oppure domini: in vetta c’è la volta celeste che è dominata dal relativo intricato ed ben orchestrato meccanismo di astri divini; ci sono poi gli inferi, oppure mondo parallelo, che si trovano all’opposto estremo, laddove vanno a vagare gli spiriti dei morti e degli avi. Frapposto nel centro c’è l’interregno degli uomini, ma anche degli animali e delle piante, che va a dimenarsi fra i due eterei estremi cosmogonici che cercano quiete. Proprio nel punto laddove finisce il dominio della Terra si va ad inaugurare quello del cielo, laddove si trova il loro punto di intersezione va a giacere una enorme tartaruga, caratterizzata da un guscio che rappresenterebbe la volta celeste, invece il suo ventre piatto simboleggerebbe la Terra.

Assume così il ruolo di collante tra i due domini, animale capace di padroneggiare due elementi diversi come Terra e Aria e racchiuderli poi in modo simbolico in sé. La sua fortezza, robustezza e corazzata fisionomia la trasformerebbero in una sorta di Atlante animalesco, capace di portare sulle proprie spalle tutto il peso del cosmo, dei suoi astri ed anche delle relative rivoluzioni.

La tartaruga è un simbolo amato e rispettato in varie culture che ne hanno ben considerato la quiete e longevità vitale, ed è stata spesso considerata la visibile portavoce della continuità lenta ma al contempo inesorabile del mondo sensibile, rappresenta la massima espressione della stabilità del cosmo ed anche dei suoi moti; le sue carni, in special modo il suo cervello, venivano ritenute miracolose, aventi proprietà magiche benefiche e spesso usate come rimedi per contrastare i veleni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *