Stampanti 3D economiche e poco ingombranti

La creazione di modelli tridimensionali è la passione di tantissime persone e negli ultimi anni grazie ai software di rendering 3D e le nuovissime stampanti 3D è possibile costruire a casa qualsiasi tipo di oggetto: dal semplice portacenere a statuette, cover per cellulari e tanto altro ancora.

Purtroppo è necessario avere ampie conoscenze sul 3D e acquistare una grossa stampante può comportare una spesa davvero alta, infatti le migliori superano anche le 1000€: un budget che probabilmente non molti hanno a disposizione da dedicare ad un hobby come questo. Ciò nonostante, i vari produttori hanno rilasciato diversi modelli davvero molto buoni e in grado di produrre oggetti molto rifiniti e il loro prezzo di vendita è molto contenuto.

La penna 3D è probabilmente il device che più si addice per tutti coloro che vogliono costruire oggetti 3D senza spendere molto ne avere un’ingombrante stampante in casa; questo accessorio ha appunto la forma di una grossa penna alta circa 20cm e con un diametro variabile di 3-4 cm e si collega alla rete elettrica. Inserendo nella sua fessura superiore i filamenti in ABS o PLA basteranno pochissimi istanti per far si che il dispositivo inizi a scaldare il prodotto e rilasciarlo sulla base che stiamo utilizzando per creare il nostro oggetto tridimensionale. Ovviamente per usare bene la penna stampante 3D è necessario avere importanti capacità scultoree e non è assolutamente richiesto l’uso di computer o progetti 3D poiché il tutto viene creato a mano. Il prezzo varia da 20 euro in su (in base al modello scelto) a parte i costi delle forniture.

Esistono poi stampanti 3D che si possono collegare via USB a PC e Mac che non costano tantissimo, molto spesso i produttori sono di origine asiatica e possiamo trovarne tantissime di questo tipo sugli store GearBest e DealExtreme.

Tra le tante ci sono i modelli del brand Geeetech che sono in grado di lavorare filamenti in ABS e creare prodotti di dimensioni fino a 20x20x18 centimetri oppure il device di Anycubic disponibile su Amazon e dotato anche di schermo in grado di fornire alcune informazioni utili sulla temperatura della stampante, tempi di processo ed altri parametri: il prezzo non supera le 300 euro.

Cosa scegliere tra stampante 3D e penna stampante 3D?

Non è semplice rispondere a questa domanda, soprattutto se non si conosce qual’è la finalità dell’attività che vorrai svolgere con il dispositivo. In sintesi possiamo dire che la stampante 3D è un dispositivo in grado di produrre con estrema precisione degli oggetti solidi basandoci su modelli 3D che si possono trovare online già pronti o possiamo crearli noi da zero. Il costo di una stampante e i consumi energetici sono molto elevati.

La penna 3D è invece dedicata a coloro che vogliono avere la prima esperienza con le produzioni tridimensionali e hanno ottime abilità manuali poiché si dovranno impersonare in veri e propri scultori; facendo la massima attenzione, le penne sono adatte ai più piccoli che possono divertirsi creando oggetti personalizzati.

Per scegliere il dispositivo più adatto alle tue esigenze e con un ottimo rapporto qualità prezzo, ti consiglio di dare uno sguardo su Amazon, GearBest e DX: ovviamente se acquisti un prodotto costoso e voluminoso da un paese esterno alla comunità europea, considera che la dogana potrebbe applicare dei costi di importazione che pagherai alla consegna.

Non ti resta che acquistare una penna o stampante 3D e iniziare a creare i tuoi oggetti tridimensionali!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *